Close
Cerca
Filters

Phone hijacking: la nuova frontiera

Phone hijacking: la nuova frontiera

Le ultime tendenze nel campo degli hacker e delle truffe elettroniche si sta portando, per una questione di numeri, sempre più verso il mobile.

Molti servizi online e quasi tutte le banche, hanno attivato l'accesso ai propri servizi con un riconoscimento a 2 fattori: un login tradizionale, accompagnato da un "numero di verifica" mandato via sms. Funzionano così molte banche, anche per accessi "business" e diversi servizi, esempio Microsoft (Office) o i social (Facebook, ecc...), o, ad esempio, servizi legati al proprio numero telefonico (come Whatsapp e Snapchat)

Ecco che diventa fondamentale una nuova tecnica denominata Phone hijacking, ovvero prendere il controllo, anche temporaneamente, di un numero telefonico, accedere agli sms e poter telefonare con il numero hackerato (esempio per effettuare accesso tramite centralino automatizzato a diverse banche).

Conoscendo la vittima ed accedendo ai suoi social, accedendo al suo numero è possibile accedere alle caselle di posta, ai social, perfino scaricare rubriche, foto ed altro via cloud.

Una tecnica di truffa utilizzata è quella di presentarsi in un negozio di telefonia e chiedere la portabilità del numero target in una nuova sim successivamente ad un (finto) furto del telefono e dei documenti. Il commesso deve SEMPRE chiedere i documenti di chi richiede questa modalità, per fortuna è una situazione poco utilizzata (a meno che il commesso non ne sia complice !)

Lascia un commento